Esercitazione Topino 2008.jpg
kosovo 2007.jpg
Abruzzo 2009.jpg
Abruzzo 2009.jpg
Liguria 2011.jpg
Kosovo 2007.jpg
Esercitazione Spring 2008.JPG
Progetto Alla larga dai pericoli.jpg
Esercitazione Marconi 2013 - Monteleone di Spoleto.jpg
Raccolta rifiuti -Parco di Colfiorito.jpg
Emergenza frana - San Giovanni Profiamma.jpg
Emergenza alluvione - Bevagna.jpg
Esercitazione Topino 2008.jpg
kosovo 2007.jpg
Abruzzo 2009.jpg
Abruzzo 2009.jpg
Liguria 2011.jpg
Kosovo 2007.jpg
Esercitazione Spring 2008.JPG
Progetto Alla larga dai pericoli.jpg
Esercitazione Marconi 2013 - Monteleone di Spoleto.jpg
Raccolta rifiuti -Parco di Colfiorito.jpg
Emergenza frana - San Giovanni Profiamma.jpg
Emergenza alluvione - Bevagna.jpg

Creazione di un nuovo tavolo di lavoro

di Aldo Messina

 

Il Settore Comunicazione, Formazione e Social,  è una novità del Gruppo Volontari Città di Foligno e racchiude in un solo gruppo le tre categorie sopra citate. Il Progetto nasce partendo dalla definizione di Protezione Civile descritta dai primi Articoli del DLgs 1/2018 noto come il Codice della Protezione Civile.

  • Art. 1    Il Servizio nazionale della protezione civile è il sistema che esercita la funzione di protezione civile costituita dall’insieme delle competenze e delle attività volte a tutelare la vita, l’integrità fisica, i beni, gli insediamenti, gli animali e l'ambiente dai danni o dal pericolo di danni derivanti da eventi calamitosi di origine naturale o derivanti dall’attività dell'uomo”

  • Art.2    Sono attività di protezione civile quelle volte alla previsione, prevenzione e mitigazione dei rischi, alla gestione delle emergenze e al loro superamento.

Inoltre, parlando di prevenzione, tra le attività “non strutturali” sono presenti:

  • la diffusione della conoscenza e della cultura della protezione civile, anche con il coinvolgimento delle istituzioni scolastiche, allo scopo di promuovere la resilienza delle comunità e l'adozione di comportamenti consapevoli e misure di autoprotezione da parte dei cittadini

  • l'informazione alla popolazione sugli scenari di rischio e le relative norme di comportamento nonché sulla pianificazione di protezione civile

Il DLgs 1/2018 dedica un capitolo molto importante al Volontariato il quale è impegnato, durante le emergenze, a coprire un ruolo di soccorritore nei confronti della popolazione colpita da eventi calamitosi. 

Ma in tempo di pace? 

È proprio in questo periodo che la prevenzione non strutturale ha un ruolo molto importante nelle attività del Volontario; tra queste spiccano la formazione, la diffusione della conoscenza e della cultura della protezione civile e l’informazione alla popolazione.

Diffondere una corretta cultura di prevenzione dei rischi naturali significa aumentare la consapevolezza dei cittadini dando loro, in modo semplice, informazioni e consigli utili, corretti e facilmente applicabili affinché comprendano che è molto importante prendersi cura dei luoghi dove si vive, ovvero del Bene Comune.

L’idea di creare, all’interno del Gruppo Volontari Città di Foligno, un nuovo settore che associa tre diverse attività, la Formazione, la Comunicazione e l’utilizzo dei Social permette di concentrare il lavoro del Team FCS in una unica attività, che dovrà avere un unico Obiettivo:

portare la cultura della Protezione Civile al maggior numero di cittadini aumentando la consapevolezza e la conoscenza di una materia molto spesso sottovalutata dalla maggior parte delle persone.

Questo avverrà attraverso corsi base, attività di relazione con la stampa e utilizzo dei Social Media. Le attività, che verranno prodotte dalla Redazione FCS, dovranno essere molto incisive e comunque fruibili per tutti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

FASE DI NORMALITA'

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now